La Fondazione Banco di Sardegna ha sostenuto diverse attività realizzate dalla Federazione.

MA.GI.CA.BU.LA, progetto del 2014, destinato a giovani, in uscita dalle comunità di accoglienza e cura federate ad Isperantzia, pronti ad avviare un percorso di autonomia e di inserimento socio – lavorativo. Finalità del progetto sono quindi il recupero e il reinserimento sociale, l’avvio di progetti di autonomia, l’incremento dell’occupazione di giovani in condizioni di disagio, oltre al rafforzamento dell’assistenza a favore di minori fuori famiglia e mamme con bambino che versano in situazione di disagio. Il progetto ha previsto l’attivazione di 4 tirocini formativi.

Anagrafe Protetta, progetto finanziato nel 2010, finalizzato alla creazione di un database di tutti i minori ospiti di comunità di accoglienza e case famiglia creata attraverso una rete VPN per la gestione di un’anagrafe telematica condivisa tra le comunità di accoglienza della Sardegna, le Procure e i Tribunali per i Minorenni di Cagliari e Sassari, per il censimento e il monitoraggio dei minori ospiti di comunità. Grazie al contributo della Fondazione è stata realizzata una prima rete di dimensioni ridotte comprendente cinque comunità per minori della Provincia di Cagliari, il Tribunale per i Minorenni di Cagliari e la Federazione stessa in qualità di amministratore di sistema.

La Fondazione Charlemagne ha sostenuto il potenziamento dell’ufficio di coordinamento della Federazione finanziando l’impiego di maggiori risorse umane che si sono occupate delle attività di segreteria, progettazione, coordinamento e rete. Ha contribuito altresì all’attivazione dello sportello legale online, un servizio di consulenza legale gratuito e rivolto ai soci per le problematiche legate ai minori ospiti in comunità. La Fondazione Charlemagne ha finanziato tali attività nell’anno 2010 rinnovando l’impegno e la fiducia nei confronti della federazione anche nel 2012.

La Banca di Credito Sardo (attualmente incorporata da Banca Intesa San Paolo), attraverso il fondo di beneficenza ex art. 31 dello Statuto Sociale, ha sostenuto sin dalla costituzione la Federazione conferendole, nel 2009, il fondo di dotazione iniziale per l’avvio delle attività. La Banca ha sostenuto diverse iniziative in favore dei minori ospiti delle comunità di accoglienza e case famiglia in Sardegna, ivi incluse quelle federate. Tra le più importanti: i) progetto salvadanaio, il quale ha previsto la sottoscrizione di polizze assicurative intestate ai bambini e ragazzi ospiti delle comunità con la finalità di fornire loro un aiuto economico al compimento della maggiore età; ii) progetto paghette, il quale ha permesso ai bambini e i ragazzi di poter avere a disposizione dei fondi per le proprie spese personali, responsabilizzandoli al contempo verso il risparmio; iii) doni ed eventi, dopo l’estate e in occasione delle festività natalizie ogni anno venivano organizzati, per i bambini e i ragazzi, momenti di incontro e divertimento durante i quali ricevevano diversi regali.

La Fondazione Umana Mente del Gruppo Allianz, ha sostenuto le comunità associate alla Federazione che, nel mese di novembre 2013, sono state colpite dalle forti piogge che hanno investito l’intero territorio regionale. In particolare la Fondazione è intervenuta a favore di 9 comunità a cui ha finanziato una parte dei lavori di intervento straordinario sulle strutture immobiliari e non.